Anticipazioni Beautiful 28 novembre – 3 dicembre 2016

Se vi state chiedendo cosa accadrà nelle nuove puntate di Beautiful, in onda questa settimana su Canale 5, eccovi accontentati.
Quinn arriva come una furia a casa di Wyatt e Steffy, tuttavia l’accoglienza non è delle più calorose. La donna ritiene che Liam sia pericoloso per la buona riuscita del matrimonio di Wyatt. Ma il figlio tenta di gestire al meglio la sua follia e di proteggere Steffy. La ragazza gli è grata ma continua a pensare a Liam. Il ragazzo viene colto nel sonno da alcuni rumori: un uomo si è introdotto in casa sua ma Liam non riesce a fermarlo. Intanto viene alla luce il segreto di Ridge e di Caroline. Bill vorrebbe per questo che Ridge facesse una dichiarazione ufficiale rispetto alla paternità di Douglas. Ridge non accetta che altri gli dicano cosa fare e, d’accordo con Caroline e Thomas, decide di mantenere segreta la paternità del piccolo Douglas. Tuttavia Ridge, per ottenere questo, promette di coinvolgere Rick nella sua attività lavorativa di amministratore delegato.

Per Katie il problema dell’alcol è sempre più evidente, Bill però è focalizzato su altro e si dichiara a Brooke. I due si scoprono ancora innamorati l’uno dell’altra ma decidono di rivelare i loro sentimenti a Katie, che ha paura proprio di essere lasciata per la sorella. Nel momento del confronto tra i tre, Katie dice di essere pronta a curarsi dalla sua dipendenza e a riprendere in mano le sorti del suo matrimonio.

Il tenente Baker arriva a casa di Liam per ricostruire quanto è accaduto nella notte e raccoglie l’identikit del fuggiasco. Poco dopo Liam lo riconosce al commissariato: il bandito altri non è che il reverendo che ha sposato Wyatt e Steffy. Così Wyatt comincia a pensare che il suo matrimonio con Steffy non sia regolare mentre in Liam si riaccende la speranza. Steffy dice a Thomas di essere certa dei suoi sentimenti per Wyatt eppure la possibilità che il suo matrimonio con lui possa non essere valido la destabilizza molto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *